LE LUCINE DI NATALE

Leave a comment
Pensieri
“Christmas Lights” by Giant Ginkgo is licensed under CC BY-NC-SA 2.0

Non so tu, ma io ho l’impressione che ci sia qualcosa che ‘non va’ nel Natale negli ultimi anni. Ma soprattutto in questo appena passato.

Natale è cominciato già a metà ottobre, con i primi panettoni a scaffale nei supermercati che si mescolavano al materiale dolciario per la festa di Halloween. Festa che, a sua volta, scompare dai radar già il 30 ottobre… lasciando un giorno di “vuoto” comunicativo proprio mentre si svolge.

Da inizio novembre già alcune realtà commerciali hanno mostrato, almeno qui da me, festose decorazioni natalizie. Con temperature sui 20 gradi di massima quando era bel tempo. Il tempo poi scorre, arrivano le luminarie per strada e – infine – sui balconi. Per Santa Lucia, il 13 dicembre, ormai tutti hanno fatto le decorazioni sul balcone ed in casa.

Passa il Natale, passa Capodanno e all’avvicinarsi della Befana (il 6 gennaio) già qualche luce sparisce. Dal 7 gennaio il comune dove vivo ha spento l’illuminazione stradale (quest’anno c’era stato un accordo tra negozianti e Comune, i primi noleggiavano le luce e pagavano installazione e rimozione, il secondo forniva elettricità a sue spese).

Il 9 gennaio sera negli isolati attorno casa eravamo rimasti in 5 a tenere le luci al balcone. Ieri notte anche mia moglie ha deciso di spegnerle per non restare i soli a farlo.

Ci mettiamo alle spalle le cose ad una velocità impressionante. Non ci si riesce a godere il presente… che già è poco quel che ci resta da godere. Perché abbiamo tutti (come società) fretta? Dove dobbiamo andare?

The Author

♂, amichevole cittadino del web, motociclista, geek, lettore, curioso. Un padawan delle arti di SysAdmin & DevOps. Sono un – attivo – social networker dal 1999 con il nickname “kOoLiNuS”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.